Comune di Pontedera
FACEBOOK UFFICIALE - Sindaco di Pontedera - Simone Millozzi Google Plus UFFICIALE - Comune di Pontedera YouTube UFFICIALE - Comune di Pontedera Slide Share UFFICIALE - Comune di Pontedera
Tu sei qui: Portale Cultura Chiese e Palazzi storici Palazzo Stefanelli
Azioni sul documento
  • Send this page to somebody
  • Print this page
  • Add Bookmarklet

Palazzo Stefanelli

creato da settore_7 ultima modifica 28/04/2008 10:27

Costruito nel primo Ottocento, l'edificio si eleva su quattro piani, con finto bugnato a terreno e grandi finestre con timpano triangolare e triglifi a gocce al 1° piano. All'interno, ristrutturato negli anni Trenta, troviamo un ampio scalone in marmo a tre rampe che dà accesso alla sala consiliare. Sulla facciata, restaurata nel 2001, oltre all'omaggio a Vittorio Emanuele II, una lapide del 1860 ricorda il plebiscito con cui la Toscana votò l’autoannessione alla "monarchia costituzionale" del Regno di Sardegna, in vista dell’Unità d’Italia; un’altra lapide del 1885 ricorda che Pontedera è città natale dello scultore Andrea Pisano; un’altra ancora, apposta nel 1954, ricorda i bombardamenti del gennaio 1944.
Il palazzo è sede del Comune dalla metà del XIX secolo. Fino agli anni Venti ospitava l'ufficio delle poste, nel luogo dove invece ora sorge un bar. All'interno troviamo alcuni dipinti del secondo Novecento. Nella saletta d’accesso alla sala della Giunta tre grandi olii di Otello Cirri ("Paesaggio", "Natura morta", "Uomo seduto") e, nell’atrio antistante la sala consiliare, la recente opera di R. Masoni "Cadute" (2002), in piombo e foglia d’oro, a ricordo delle vittime dell’11 Settembre 2001 negli attentati alle Twin Towers di New York).

Autodromo Pardossi Pontedera - Situazione e percorso
Biblioteca

Parco Eolico di Pontedera
Energia prodotta dal parco in KWH il giorno 17/10/2017

iscrizione alla newsletter del Comune di pontedera